Informazione su gestione personale docente CDC A23

Volevo condividere le informazioni che ho ricevuto sulla gestione del personale A23 andando ieri all’USP (ex CSA) di Firenze e parlando con un ufficio che si occupa dell’organico a livello regionale.
Premetto di non intendermi molto di meccanismi legati alle domande o agli incarichi, ma mi sembrava utile capire quale fosse la tendenza di utilizzo dei vincitori del concorso 2016 per la A23 e degli insegnanti inseriti nelle graduatorie di istituto per la stessa A23. Resta necessario verificare queste informazioni presso altri uffici regionali e aggiornarle con eventuali indicazioni fornite in seguito dal MIUR ai suoi uffici territoriali.
 
Le informazioni che ho raccolto sono le seguenti: le direttive MIUR sono di assegnare 2 insegnanti dalla A23 per ogni CPIA, di utilizzare quindi le figure professionali individuate con la A23 nei CPIA e non negli istituti comprensivi o alle secondarie di secondo grado.
 
Il processo per l’incarico – come me lo hanno spiegato – dovrebbe seguire questi iter: prima saranno incaricati i vincitori del concorso 2016 poi si dovrebbe passare alla terza fascia. Per la seconda fascia non è chiara la posizione rispetto alla A23 (se le lauree ‘affini’ abilitanti al concorso 2016 siano meno abilitanti per la A23 in seconda fascia). Su questopunto attendono un chiarimento dal MIUR.
 
Mi pare una notizia utile per i colleghi e le colleghe di terza fascia che abbiano inserito anche la A23 nella domanda, considerando che : a) i vincitori di concorso per la CDC A23 di ogni regione sono probabilmente in alcuni casi inferiori al fabbisogno previsto (di due per ogni CPIA), e b) i maestri e le maestre (scuola primaria) o i professori e professoresse (scuola secondaria di primo grado) che scelgano – ove gli sia possibile – il CPIA per trasferimenti o per nuove immissioni in ruolo dovrebbero avere altri posti previsti all’interno dell’organico dei CPIA, diversi da questi assegnati dal MIUR per la A23.
Sperando che siano informazioni utili e invitando soci e colleghi/e a verificarle presso i propri uffici/istituti scolastici di riferimento, porgo cordiali saluti, Maurizio Sarcoli, presidente associazione APIDIS
Questa voce è stata pubblicata in Normativa, notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta